Il processo di rettifica a secco è stato brevettato

gear_dry_grind_process_patented

Siamo molto orgogliosi di poter annunciare che il processo di rettifica a secco utilizzato sulla nostra macchina SG 160 SKYGRIND è stato brevettato!

Questo innovativa rettificatrice per generazione è infatti caratterizzata da un processo all’avanguardia in grado di eliminare la necessità di raffreddare il pezzo durante la rettifica di finitura di un ingranaggio sebbene questo venga lavorato dopo trattamento termico. La totale assenza dell’uso di oli da taglio rende questa rettificatrice estremamente ecologica garantendo così un ridottissimo impatto ambientale e un aumento della salute dei lavoratori.

Nella rettificatrice a secco di ingranaggi SG 160 SKYGRIND, il processo è diviso in due fasi ben distinte: quella di sgrossatura e quella di finitura. La SG 160 SKYGRIND, rimuove circa il 90% del sovrametallo durante la fase di sgrossatura utilizzando un utensile a creatore che ha il vantaggio di non riscaldare eccessivamente il pezzo. Successivamente, nella seconda fase di finitura, la mola rettificatrice rimuove il sovrametallo residuo senza causare problemi di surriscaldamento del pezzo, il che ha come risultato un processo totalmente a secco. Inoltre, la sua struttura innovativa con due mandrini azionati da motori lineari e l’uso simultaneo di più canali garantisce un tempo di truciolo-truciolo inferiore a 2 secondi.

Questa rivoluzionaria soluzione proposta da Samputensili garantisce quindi una produttività eccezionale, addirittura migliore delle classiche rettificatrici a doppia tavola, riducendo al minimo l’impatto ambientale.

Per scoprire nel dettaglio tutte le caratteristiche e i vantaggi della nostra rivoluzionaria rettificatrice SG 160 SKYGRIND, visita la pagina dedicata.